• 00
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15

Evoluzioni 2007-2016

Artefacta si presenta come un format innovativo di comunicazione multimediale online attraverso mappe interattive e film brevi coordinati. Mappe e film. Un abbinamento che permette di muoversi su Web in modi intuitivi e “naturali” arrivando alle informazioni attraverso un impatto emotivo e percettivo.

Biennale Arti Visive di Venezia 2007 nasce Artefacta .  Da  un’idea di Stefano Scialotti e Giuseppe Polegri in collaborazione con l’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani e la Fondazione Biennale di Venezia nasce Artefacta come strumento di promozione e comunicazione delle arti contemporanee e degli eventi di rilevanza sociale e culturalead esse connessiCollezione Farnesina 2007.  Artefacta  aveva visto  in realtà una  prima  sperimentazione attraverso il sito Collezione Farnesina realizzato pochi mesi prima nel 2007 su incarico  del MAE DGPCC  Direzione Generale per la Promozione e Cooperazione Culturale.

 

Una forma originale di archivio dinamico online di facile consultazione attraverso le mappe e di forte comunicazione emotiva attraverso i film brevi ( 120-180 sec).

 

 

 

 

Evoluzione. Nel 2008 Artefacta si evolve attraverso l’incontro con la Fondazione Symbola realizzando un esperimento pilota: Viaggio nella softeconomy umbra. Il sistema complesso di un territorio e delle sue eccellenze comunicato attraverso il format Artefacta

KidZdream e Artefacta. La flessibilità e l ’adattabilità del sistema permettono nel 2009 di creare in collaborazione con Un World Food Programme la prima mappa del mondo vista attraverso i sogni onirici raccontati e disegnati dai bambini 

 

 

Le Grandi Mostre. Con Italidea nel 2009 (  e poi Marengo Museum nel 2010 Artefacta si evolve ancora in strumento che coniuga ab origine la realizzazione dei contenuti multimediali delle grandi mostre con la loro messa online

  

 

 

ArteFiera e Artefacta. 2010 in collaborazione con la grande mostra mercato di Bologna Artefacta realizza un ulteriore esperimento con le arti contemporanee.

 

 

 

 

 

 

 

Convegni, Meeting, Manifestazioni.

Nel settembre 2011 in collaborazione con Irisnetwork Artefacta realizza una micro biografia multimediale del convegno Workshop sulle imprese sociali.

Una mappa semantica, una serie di micro interviste ai relatori individuate dalle relative parole chiave, gli approfondimenti 

 

 

 

 

Caratteristiche

 

Mappe ed essenzialità

Un approccio visivo. L’homepage è sempre una mappa geografica o semantica. Semplici ed essenziali le mappe si contraddistinguono per un graphic design di natura artistica.

 

 

 

 

 

I film e la regia multimediale

Artefacta si caratterizza per una regia per immagini attraverso mappe e film brevi che punta ad comunicazione diretta e ad un coinvolgimento emotivo del pubblico. La direzione artistica e della comunicazione non è affidata ad un giornalista, o un curatore o uno scrittore, ma ad un regista esperto di arti visive.

La regia dei film brevi prevede interviste sintetiche e riprese con lunghi piani sequenza che copiano i modi naturali degli esseri umani di muoversi in un ambiente.

La navigazione, l’uso delle tecnologie, gli approfondimenti , le mappe e i film sono tutti all’interno di una sceneggiatura e di una regia globale del sito.

 

 

 

 

Stefano Scialotti

 

 

 

Semplicità : in risposta ad alcune forme di ridondanza di Web

Artefacta tende a semplificare al massimo e rendere intuitivo l’approccio alle informazioni a differenza di importanti motori di ricerca basati su una ridondanza di informazioni. Le ricerche e gli approfondimenti (parole chiave, liste, eventuali motori di ricerca) sono presenti, ma dopo l’approccio emotivo e semplificante della mappa e dei film.

 

 

Elasticità e adattabilità

La regia multimediale permette ad Artefacta di adattarsi rapidamente ai diversi ambienti e contesti con cui interagisce. Il format è in grado di comunicare dalle grandi mostre di arti visive, agli eventi culturali e sociali, dagli itinerari economico-culturali ai sogni dei bambini, fino ai convegni di varia natura , da quelli scientifici, a quelli industriali o politici.

 

 

Credits

 

Direzione artistica e regia Stefano Scialotti

Graphic design  Giuseppe Polegri

Web master Emanuela Widenhorn

Fotografia Stefano Scialotti e Walter Balducci

Editing Diego Glickman

Una mappa del mondo visto attraverso i sogni dei bambini

I bambini - tra i 6 e i 12 anni - raccontano e disegnano i loro sogni. I sogni sono prima di qualsiasi sovrastruttura sociale e culturale. Il format Artefacta è uno strumento ideale per una banca online dei sogni. 2008 - 2016 - Pianoterra Onlus, UN Wordl Food Programme

Marengo Museum, un museo multimediale sulla battaglia

Un museo senza oggetti, esso stesso “oggetto di arte contemporanea” che fa uso di metodologie e strumenti multimediali coinvolgendo emotivamente e sensorialmente il pubblico. 2010 - Provincia di Alessandria

News futuribili sui temi principali dell’EXPO legati al Padiglione Italiano

GOODNEWS ha come obbiettivo non formulare delle critiche, ma anzi produrre idee e progetti realizzabili, indurre nelle istituzioni e nella gente buone pratiche, coinvolgere le comunità nella messa in moto di progetti sostenibili per una migliore qualità della vita.

Missioni Archeologiche

Il Ministero degli Affari esteri sostiene da molti anni missioni archeologiche, antropologiche e etnologiche italiane all’estero. Tali missioni non costituiscono solo un’attività scientifica e di studio di grande rilievo, ma rappresentano un prezioso strumento di formazione di operatori locali e di trasferimento di tecnologie nei settori dell’archeologia, del restauro e della tutela del patrimonio culturale.

Artefacta/Workshop

Un esempio pilota di una mappa semantica multimediale secondo il format Artefacta. Una meta-biografia del Workshop e delle idee che sono circolate durante il convegno attraverso una serie di micro-interviste/micro-biografie, di 90-120 sec. ciascuna con alcuni dei relatori e/o partecipanti al Workshop. 2011 - IRIS Network

Italidea "L'Italia delle idee - una nuova idea dell'Italia"

Una mostra per scoprire le radici storiche della creatività, dell’imprenditorialità e dell’eccellenza italiane: un sistema aperto, in evoluzione e ripetibile. I singoli punti costituiscono con il loro percorso, che spesso parte da opere d’arte, una narrazione interna alla mostra. 2008 - MAE DG PCC, MIBAC, Ministero dello Sviluppo Economico, ICE

Artefiera Art First 2009

Un esperimento pilota di navigazione multimediale attraverso 10 percorsi/opera. 10 piani sequenza senza interruzioni fino al dettaglio dell’opera. 10 opere scelte dal regista su base puramente estetica e sperimentale. Un'opinione-esperimento di Adriana Polveroni. 2009 - Artefiera Bologna

ARTEFACTA, viaggio nella soft economy umbra

Un esperimento pilota di navigazione multimediale attraverso 10 percorsi/opera. 10 piani sequenza senza interruzioni fino al dettaglio dell’opera. 10 opere scelte dal regista su base puramente estetica e sperimentale. Un'opinione-esperimento di Adriana Polveroni. 2009 - Artefiera Bologna